close
Come concludere un’amicizia e le amicizie delle serie TV

Come concludere un’amicizia e le amicizie delle serie TV

30 Aprile 2019159Views1Comment

Ecco come concludere un’amicizia. E’ questo il modo giusto. Ma lo è davvero?

Nell’affrontare il compito importante di dire a qualcuno che non vogliamo essere più suo amico, affrontiamo un ostacolo pratico e teorico. Sorprendentemente, il problema pratico è di gran lunga il più facile da affrontare. La sfida principale è accettare che non abbiamo l’obbligo di inchinarci all’infinito e senza alcun limite, ai desideri di un’altra persona. Un’idea singolare è che, in generale, le persone buone non dovrebbero mai desiderare di potare le loro vite sociali. Un’amicizia stretta ad un certo punto della propria vita dovrebbe rimanere per sempre. Ma un tale livello di impegno è tanto poco plausibile quanto la fine è controproducente. Buone amicizie devono essere sostenute da un vivo interesse da entrambe le parti; è un tradimento del loro potenziale definirli come contratti per tutta la vita che non possono essere abbandonati.

Immagina le amicizie iniziate qualche decennio fa. Sono amici molto gentili, hai fatto delle belle risate insieme. Ma la vita è passata: le loro idee le senti molto meno interessanti oggi.. Fondamentalmente, non abbiamo bisogno di dare l’idea di aver superato determinate persone: dopotutto possiamo persino amare una persona e per una serie di motivi non volerlo vedere mai più.

I genitori saggi conoscono l’importanza di non legare troppo strettamente un bambino alla propria personalità o ai propri interessi: il quattordicenne non ha bisogno di essere fedelmente fedele al suo predecessore di 11 anni. La stessa dinamica si verifica a 40 o 80 anni. Gli amici non sono giocattoli o libri illustrati, sono, in parte, mezzi per lo sviluppo – e possono essere rispettosamente elusi quando la loro presenza minaccia di impedire chi vogliamo diventare. Desiderare terminare un’amicizia può semplicemente scaturire da una realizzazione sobria che non siamo più chi eravamo una volta. Parte del problema può essere che – per colpa errata – non abbiamo dato finora alcun segnale di ciò che sta accadendo nelle nostre menti. L’amico potrebbe non essere insolitamente sordo, potremmo essere insolitamente educati – e quindi imbarazzanti nell’affrontare il problema.

Per quanto riguarda l’aspetto pratico, una mossa da suggerire è  in risposta a una richiesta – da parte dell’amico – se potremmo essere liberi rincontrarci in qualsiasi momento, nei prossimi mesi.

Grazie per il tuo messaggio. L’altro giorno ricordavo di quando, all’università, durante il nostro primo anno, avevamo preso la macchina di tua madre per andare in spiaggia e abbiamo chiacchierato tutta la notte. Ricordo quella capanna sulla spiaggia dove avevamo mangiato deliziose uova fritte e tè dolce. E ‘stata una notte perfetta. Deve essere stato circa trent’anni fa ora. Come sono cambiate le cose oggi.

La ripetizione di un ricordo serve a riportare alla mente – a noi e ai nostri amici – perché una volta eravamo così legati. Dimostra all’altro che non è stato dimenticato, che piccoli dettagli rimangono nella nostra mente e hanno ancora importanza per me. Allo stesso tempo, questo esercizio di memoria relega il nucleo dell’amicizia in un tempo e un luogo molto diverso da quello attuale. Ciò che era veramente importante è successo molto tempo fa. Molto gentilmente, viene trasmesso il messaggio che ora siamo diventati persone completamente diverse. Ma serve anche un po ‘più di forza. Ciò che importa è mantenere le cose brevi, deliberatamente misteriose e conclusive. Quindi, in risposta alla richiesta di un appuntamento in qualsiasi momento nei prossimi mesi, si potrebbe rispondere semplicemente:

Purtroppo non potrò incontrarti.

È impossibile non ascoltare il messaggio. Non si è arrabbiati, né insensibili. Ma la decisione è evidente. Niente di tutto questo è crudele: stiamo solo liberando due persone dalle più profonde promesse di amicizia*.

Esempi di amicizie da serie TV

Immagini sempre molto illuminanti di amicizie secolari arrivano proprio dalle serie TV. Esempi di amori amicali che non vedono fine, ininterrotti nonostante le distanze e, a volte, anche la morte. Il segreto è nella vita trascorsa insieme, un viaggio avventuroso di condivisione in cui i sentimenti legati ad un certo tipo d’amore, la fanno da padrone.

La mia adolescenza è trascorsa bevendo tazze di caffè e mangiando dolci con Lorelay e Rory Gilmore; ho salito la scala che porta sul tetto di Dowson e ballato insieme a Meredith e Cristina. Recentemente sono stata una creativa nella stessa stanza di Don e ho bevuto un drink con gli amici di Ted e non mi sono fatta scappare i vicoli di Napoli a bordo di motorini di fortuna. Insomma, la vita con le serie tv (e nelle serie TV) insegna tipologie di amicizia attraverso le quali pensare che una connessione sentimentale infinita è possibile.

Friends | Un’amicizia di un’epoca

Friends è una sitcom statunitense creata da David Crane e Marta Kauffman, trasmessa dalla NBC. La serie ruota attorno a un gruppo di sei amici a Manhattan, i ragazzi Ross, Chandler e Joey, e le ragazze Rachel, Monica e Phoebe.

How I met your mother | I ragazzi sentimentali

La serie racconta le vicissitudini sociali e sentimentali dei cinque amici Ted, Marshall, Robin, Barney e Lily nella New York d’inizio III millennio. All’interno di una cornice narrativa ambientata nel futuro, la trama principale è costituita dalla ricerca, da parte di Ted, dell’anima gemella con cui sposarsi e metter su famiglia.

Mad Men | Don & Roger

Ambientata nella New York degli anni 1960, la serie tratteggia le vite di alcuni pubblicitari che lavorano per l’agenzia pubblicitaria Sterling & Cooper (poi Sterling Cooper Draper Pryce, e infine Sterling Coopers & Partners) di Madison Avenue, concentrandosi in particolare sulle vicende del suo direttore creativo, Don Draper. L’ambientazione della serie ritrae i mutamenti sociali in atto negli Stati Uniti in quel determinato periodo storico.

Una mamma per Amica | Lorelay & Rory

Nell’America degli anni ’90, una mamma si trasferisce in una cittadina di provincia con la sua bambina, avuta a soli 15 anni. Il papà della bambina va e ritorna a ritmo alterno. L’amicizia tra made e figlia attraversa due generazioni di bambine che insieme diventano donne, una accanto all’altra.

Gray’s Anatomy | Meredith & Cristina

Siamo a Seattle, in uno degli ospedali più importanti di tutta l’America. Meredith e Cristina sono due giovani tirocinanti ambiziose e preparate. Insieme sorpassano gli anni della specializzazione e diventano dottoresse in chirurgia. Le strade si interrompono quando Cristina accetta un incarico molto prestigioso in Svizzera, ma non la loro amicizia che reste ad un oceano di distanza.

Dawson’s Creek | Dowson & Joy

L’adolescenza attraversa le vite di Dawson e Joy, ragazzi dell’America di fine anni ’90. Il teen drama racconta la storia di questa amicizia che diventa amore e che vive tutte le difficoltà che accadono quando è necessario ripensarsi in modo diverso.

Gomorra | Gennaro e Ciro

La vita criminale segue delle logiche ben determinate. Il patto di sangue va oltre l’appartenenza al sangue, inteso come famiglia. Gennaro, giovane figlio del boss di Secondigliano, stringe un’amicizia fraterna con Ciro di Marzio, uomo di fiducia di Savastano. Tra i due inizia un rapporto di amicizia fraterna e di dipendenza reciproca che va oltre la morte.

Sons of Anarchy | La gang in garage

Sons of Anarchy è una serie televisiva statunitense ideata da Kurt Sutter e trasmessa per sette stagioni dalla FX. La serie narra le vicende di una banda di motociclisti organizzata nel club Sons of Anarchy ed è ambientata nella città immaginaria di Charming, situata nella Contea di San Joaquin in California.

New Girl | Una versione moderna di Friends

New Girl è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2011 al 2018. Ambientata a Los Angeles, vede protagonista Zooey Deschanel nel ruolo di Jess, una ragazza che, dopo essere andata a vivere assieme a tre ragazzi, finisce per sconvolgerne le vite coi suoi bizzarri modi di fare.

Shameless | F di famiglia

Shameless è basata sull’omonima serie britannica del 2004, ideata da Paul Abbott, ed è stata sviluppata per il pubblico americano da John Wells. Tra i produttori e sceneggiatori della serie sono presenti gli attori Alex Borstein e Mike O’Malley.

*L’articolo originale è disponibile qui.
Anita Santalucia

Anita Santalucia

Content Specialist e specialista nel complicarmi i pensieri come solo le persone che gettano avanti il cuore in ogni cosa che fanno, sanno esserlo. Il Blog è il mio esercizio quotidiano per curare me stessa, per non perdermi, per essere sempre presente.

Leave a Response