close
Giornata mondiale della filosofia 2018

Giornata mondiale della filosofia 2018

15 Novembre 2018367Views

Le celebrazioni della giornata mondiale della filosofia 2018 non possono che cominciare con il manifesto ufficiale dell’UNESCO (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura) che ogni anno, ad ogni World Philosophy Day, ricorda a tutti perché è così importante per coloro che hanno studiato, amano e praticano la filosofia. Questa giornata così importante è stata introdotta nel 2002, con i seguenti obiettivi:

  • rinnovare l’impegno nazionale, subregionale, regionale e internazionale per la filosofia;
  • promuovere l’analisi filosofica, la ricerca e gli studi sulle principali questioni contemporanee, in modo da rispondere in modo più efficace alle sfide che stanno affrontando l’umanità oggi;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della filosofia e del suo uso critico nelle scelte che sorgono per molte società dagli effetti della globalizzazione o dell’ingresso nella modernità;
  • valutare lo stato dell’insegnamento della filosofia in tutto il mondo, con particolare attenzione all’accesso ineguale;
  • sottolineare l’importanza dell’universalizzazione dell’insegnamento della filosofia per le generazioni future.

Nel 2005 la Conferenza Generale dell’UNESCO ha proclamato che la Giornata Mondiale della Filosofia sarebbe stata celebrata ogni terzo giovedì di novembre. Et voilà!

Nikita Kachanovsky @Unsplash

Il MIUR per la Giornata mondiale della Filosofia 2018

In occasione della Giornata Mondiale della Filosofia 2018 indetta annualmente dall’UNESCO dal 2002, la Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici del MIUR ha promosso peri prossimo 15 novembre, un’iniziativa dal titolo: “La Filosofia per i diritti umani e la cittadinanza”, organizzata in collaborazione con l’Istituto Italiano di Studi Germanici e l’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio, patrocinata dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, da università e istituzioni, a Roma.

Lo scopo è celebrare i 70 anni dalla proclamazione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione universale dei diritti umani, un documento molto importante con il quale, per la prima volta, è stato enunciato che esistono:

  1. diritti umani;
  2. libertà fondamentali.

Tali punti sono fondamentali perché ognuno di noi, ne è portatore per il sol fatto di stare al mondo. L’incipit della Dichiarazione universale dei diritti umani è molto chiaro:

promuovere con l’insegnamento e l’educazione il rispe o di ques diri e di queste libertà, al fine di contribuire alla costruzione di una ci adinanza capace di garan re la pace e la collaborazione tra gli uomini.

I filosofi, studiosi del diritto, storici, pedagogisti chiamati a partecipare a quest’evento, analizzeranno diversi aspetti del testo per mostrare la prospettiva comune che determina le linee guida condivise. Durante la sessione pomeridiana, invece, i ragazzi saranno protagonisti di laboratori tematici in linea con uno degli obiettivi fondamentali della Dichiarazione universale dei diritti umani: fornire agli studenti e alle studentesse un quadro di riferimento della società contemporanea, nel quale sviluppare il proprio protagonismo e la propria capacità sia di esercitare i propri diritti sia di compiere veramente e responsabilmente i propri doveri, nella consapevolezza del valore di tale percorso per la costuzione della democrazia e della pace.

Insomma il World philosophy day 2018 del MIUR promette bene e qui potrai trovare tutte le informazioni nel dettaglio.

 

Giornata mondiale della filosofia 2018

15 novembre, gli eventi della Giornata mondiale della filosofia

Prendete carta e penna. Vi scrivo di un incontro organizzato in occasione della Giornata mondiale della filosofia, a Verona. Si tratta di:“Essere amici o avere amici? Dialogo sull’amicizia”

Giovedì 15 novembre alle ore 20.30 con l’incontro dal titolo “Filosofia? Strumento di amicizia profonda” si proporrà la filosofia come strumento per riscoprire e dare vita a legami profondi e costruttivi nella propria quotidianità. Domenica 18 novembre alle ore 18.00 si propone, invece, un dialogo sull’Amicizia che coinvolgerà tutti i partecipanti: “Essere amici o Avere amici?”. Infine lunedì 19 alle ore 20.00 si affronterà, con la conferenza dal titolo “Uomo & Natura: un legame indissolubile”, quello che forse è il legame più importante e antico che ha da sempre toccato l’uomo: il rapporto con la natura. Gli eventi sono organizzati da Nuova Acropoli.

Sempre giovedì 15 novembre, a Firenze, presso l’Aula Maga dell’Università di Firenze, si terrà il Seminario Transdisciplinare Internazionale “Prendersi cura degli Esseri Umani e della Casa Comune. Come Integrare i saperi Tangibili e Intangibili nelle Pratiche della Co-crescita per gli OSS 2030”. Workshop internazionale transdisciplinare di formazione e ricerca, della Cattedra transdisciplinare UNESCO “Sviluppo umano e cultura di pace”

I relatori delle università italiane e straniere che intervengono al Seminario di studi e formazione si occuperanno di analisi, suggestioni e proposte concernenti il seguente interrogativo: “Come integrare le dimensioni dell’intangibile e del tangibile nelle pratiche di co-crescita per raggiungere gli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile previsti per il 2030?”.

L’evento è rivolto a studenti universitari e alunni delle scuole, insegnanti ed educatori, ricercatori e professori, ma soprattutto a professionisti e operatori che, a vario titolo, sono implicati nello sviluppo delle persone e delle società. Per maggiori informazioni, è possibile sfogliare questo sito oppure inviare una mail a: unesco.tchair@iussaf.unifi.it

Per partecipare, è richiesta l’iscrizione al Workshop che è possibile fare qui.

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Content Specialist e specialista nel complicarmi i pensieri come solo le persone che gettano avanti il cuore in ogni cosa che fanno, sanno esserlo. Il Blog è il mio esercizio quotidiano per curare me stessa, per non perdermi, per essere sempre presente.

Leave a Response