close
Tre anni di blog, articoli più letti

Tre anni di blog, articoli più letti

4 novembre 201859Views

Il periodo che va dalla fine di ottobre alle primissime ore di novembre, il blog che adesso stai leggendo e quello in cui io proprio ora sto scrivendo, compie gli anni. Quest’anno sono tre. Tre come gli anni che un bambino ha quando inizia ad andare a scuola (sul serio!): gioca, si diverte, socializza, gioca. Eppure è cresciuto! Così lui, il mio blog che ho sempre immaginato come un maschio con le spalle larghe che mi accoglieva ogni volta che avessi da dire qualcosa e pensare ad altre cose. In una normale mattina di una normale domenica della pianura padana, in un tempo che oscilla tra le 7.30 e le 8 (tipico orario di risveglio della domenica!), mi sono chiesta: ma quali sono stati in tre anni gli articoli più letti del blog? Quali sono i contenuti più amati, in assolto, dai lettori di popFilosofia.it, Parole in Circolo?

I dieci articoli più letti

Trovare gli articoli più letti è stato semplicissimo: Google Analitycs, impostazione del periodo e boom! Ecco l’elenco. Qualche sorpresa, qualche bella novità di articoli che sono entrati in classifica e qualche pezzo scontato che piacesse. Insomma, c’è tutto. Ogni tre mesi sul mio coloratissimo Google Calendar, ho un’attività: controllare andamento blog, che nel mio gergo poco tecnico significa: verificare gli articoli che negli ultimi tre masi sono andati meglio e gli argomenti che piacciono di più alla mia audience.

Insomma: cosa ti piace e cosa non ti piace! Così monitoro anche la top ten, ed è bello vedere come alcuni temi scivolino dalla classifica ed altri salgano la china! Non perdiamoci in chiacchiere: goditi la lista dei dieci articoli più letti in tre anni di blog, dal decimo al primo.

10. 5 verbi per essere felici!

Quando ti dicevo che trovare alcuni articoli in top ten è stata una sorpresa, mi riferivo proprio a questo. Un esempio concreto di articolo che non avrei mai creduto potesse piacere così tanto! Prima di entrare nei meandri del senso delle cose, prima di perderci nel covo del significato della filosofia, prova anche tu a dire così per te la felicità e tutte le sue declinazioni. Nel mio post, nel lontano 2017, ho sintetizzato tutto in 5 verbi interessanti che guardando tutto dopo un anno e più, mi rappresentano ancora. Prova!

9. Ragazza bassa: perchè sono affetta da tappitudine?

Al nono posto si parla di tappitudine. Cos’è? Facile: stato psicofisico che blocca le persone ad una certa statura e ad un certo stato d’animo; disagio dell’anima; stato di inadeguatezza; chi non è elevato di statura ma vive il disagio come una condizione dalla quale neppure la soluzione pratica di indossare i tacchi, lo aiuta. Per conoscere il resto della storia, corri qui!

fonte @Unslash

8. Hoppipolla! Filosofia di un salto

Anche in questo caso è tutta colpa di Instagram! Ho scoperto Hoppipolla un progetto meraviglioso che seguo davvero sai suoi albori; nel corso dei mesi ho visto com’è evoluto ed è bello analizzare un progetto che evolve e vederne chiaramente i nuovi contorni. Qui spiego cos’è partendo dal nome fino ad arrivare al contenuto di questo progetto.

7. Persone lunatiche: la vita sulle montagne russe

Io, da sempre, sono una persona lunatica. Non è un mistero. Il mio segno (team scorpione facciamoci sentire!!!) è portatore sano di umore buono o brutto che sia. Cambio tono, sguardo, visione delle cose in un minuto: mi basta davvero poco per rinunciare ad una cosa che stai facendo, un incontro a cui dovevo andare, un’attività che fino ad un attimo prima mi sembrava la più bella cosa che potessi fare quel giorno. Essere lunatici, significa vivere sulle montagne russe, in continua balia degli umori, più che degli eventi! Qui ho messo tutto nero su bianco per sentirmi, come dire (!?), meno sola.

6. Philophobia: perchè ho paura d’amare?

Quando F. uscì per la prima volta con P. tutto sembrava bellissimo. Gli uccellini ronzavano nelle orecchie e le farfalle nello stomaco facevano giochi pindarici. Le loro passeggiate erano meravigliose. Ogni angolo della città sembrava davvero risuonare a festa. Era l’amore pensò F. tra sé e sé. Quell’amore forte e potente, che sconvolge e che agita le menti, che zittisce e fa parlare a profusione. Era l’amore. Sicuramente era l’amore. Per lei ma non per lui. P. era distaccato, un innamorato sulle sue, forse non un vero innamorato, o forse si? Era questa indecisione mista a sconcerto che F. non sopportava. Un amore vissuto a senso unico o un amore vissuto diversamente? I punti di vista pensava tra sé e sé.

Questo è l’incipit del sesto articolo in lista! Lo spunto per parlare della paura di amare e non lasciar andare con qualche consiglio pratico su come sconfiggere una volta per tutte la philophobia. 

fonte @Unslash

5. Incendio sul vesuvio: 5 frasi celebri su di lui

Nell’estate del 2017, il Vesuvio ha vissuto attimi di terrore. Un vastissimo incendio ha rovinato per sempre ettari ed ettari di vegetazione con dei danni ambientali incalcolabili. Questa brutta storia, è stato lo spunto per l’articolo numero cinque più letto del blog che raccoglieva cinque frasi celebri dette sul Vesuvio da scrittori, poeti e appassionati della sua bellezza. A giungo di quest’anno, invece, ho fatto una ricerca (confluita qui!) sui pittori italiani e non che hanno dipinto Napoli. Simbolo indiscusso? Il Vesuvio che ricorre in ogni quadro.

4. Platone, Cicerone: cos’è l’amicizia?

Al quarto posto c’è questo articolo! Non è mio ma di Lisa Perini, un bellissimo incontro su Instagram che ha portato ad una bella collaborazione: un post a tema libero che è diventato uno degli articoli più letti del blog. A me piacciamo tanto le collaborazioni, sai?! In home trovi una sezione dedicata a questi incontri così particolari.

Nell’uomo, dico, che ama si se stesso, ma che anche cerca un altro essere, la cui anima egli possa fondere con la sua, in maniera da fare di due esseri uno solo

Cicerone nel De Amicizia. 

3. 10 frasi che un liceale non dimenticherà mai

Alla vigilia della maturità 2017, mi sono messa a scrivere le dieci frasi che un liceale non dimenticherà mai. Ecco l’articolo l‘elenco delle frasi che non potranno mai essere dimenticate, come, ad esempio, Panta Rei: PANTA che non è TANTA (come qualcuno si ostinava a ripetere) e REI che non è Marina Rei (cantante anni ’80!). “Tutto scorre”, ribadiva Eraclito e anche il prof di Filosofia nella speranza di affascinare anche gli ultimi banchi. Nell’articolo trovate questa e altre nove, tra cui, “Homo omini lupus” e “Dio è morto” oppure la frase tipica: “tanto io ho studiato il greco”!

fonte @Unslash

2. Filosofia da autodidatta: da dove iniziare?

Non lasciarti ingannare dal tema dell’articolo: iniziare a studiare la filosofia da autodidatti si può e non lo dico io! Il 22 maggio 2017 scrivevo su questo tema perché mossa dall’interesse di una cospicua conversazione su un forum a tema. Così mi sono chiesta: quale fosse il modo più semplice per iniziare a farlo e la risposta più immediata è un libro del liceo. Un tradizionale, intramontabile e mai banale “Storia della Filosofia”, del mai tramontato Nicola Abbagnano. Qui trovi la categoria su Amazon dei libri e delle diverse edizioni dei compendi. Cosa fai, aspetti?

1. Filosofia per principianti: perché iniziare con un libro?

Eccolo qui in assoluto l’articolo più letto che contiene, già dal titolo, le parole più cercate sul blog: filosofia e libro. Che bella soddisfazione, sai! Ho sempre puntato molto su queste due parole (vedi Libri” una categoria del blog interamente dedicata alle pagine da leggere e a quelle già lette!). Nell’articolo, sono partita da una domanda che mi hanno posto e che mi pongono spesso: come iniziare a studiare filosofia?! Nonostante creda fermamente che la filosofia si debba praticare sin dalla tenera età (vedi qui i miei laboratori di Philosophy for Children), purtroppo il pensiero non si studia ovunque e questo è un male. Quindi sono sempre di più le persone che si avvicinano a questi argomenti da adulti. Nell’articolo c’è una selezione di libri che trovo validi e soprattutto utili ad iniziare un percorso di pensiero e conoscenza da autodidatti.

Ti aspetto su queste pagine!

Anita Santalucia

Anita Santalucia

Content Specialist e specialista nel complicarmi i pensieri come solo le persone che gettano avanti il cuore in ogni cosa che fanno, sanno esserlo. Il Blog è il mio esercizio quotidiano per curare me stessa, per non perdermi, per essere sempre presente.

Leave a Response