close
Io volo ancora! | #lavoronarrato

Io volo ancora! | #lavoronarrato

28 aprile 20171217Views

Ciao a tutti voi della notte del lavoro narrato.

Anche quest’anno sono qui a raccontarvi la mia storia. Nel caso ve la siate persa, non temete e continuate a leggere….venite a volare con me!

Mi chiamo Noemi, classe 1991. Vivo in Inghilterra da 2 anni 1 mese e 22 giorni. La mia avventura inizia il 3 Marzo del 2015 quando dopo aver superato diverse selezioni mi sono trasferita in Inghilterra per inseguire una passione, che oggi è il mio lavoro, diventare assistente di volo. Da due anni a questa parte incontro tante persone diverse tutti i giorni ed’è questo che mi fa innamorare ogni giorno di più del mio lavoro, non è solo servire caffè e the ma è assicurarsi che 180 passeggeri per ogni volo arrivino a destinazione nel modo pià sicuro e confortevole possibile. Vi siete mai chiesti in caso non vi sentiate bene chi sarà a prendervi cura di voi? Io. Bhè noi. Questo è il nostro lavoro, la sicurezza e il comfort dei nostri passeggeri.

Ovviamente c’è molto altro, ci sono i panorami dalla cabina di pilotaggio, le viste fantastiche, ci sono le chiacchiere con i passeggeri tra un caffè e l’altro, ogni giorno imparo qualcosa di più da ognuno dei miei passeggeri, si parla delle loro vacanze o del libro che stanno leggendo. Parlare con le persone è una cosa che mi è sempre piaciuta, scoprire da dove vengono e quale sia la loro storia e penso che non ci sia altro lavoro che potrei fare al mondo.

Le mie giornate non sono mai uguali, colazione sorvolando la Francia, pranzo in Spagna e cena di nuovo in Francia, è un po’ così, l’altro giorno parlando con un’amica le dicevo: “ sto andando a lavoro, vado a Berlino e torno” come se dicessi vado a fare un attimo la spesa al supermercato. Per me è così, oggi qui domani lì. Oggi sei a Tel Aviv, domani sei a Roma. Oppure un momento prima apri le porte e sei in Spagna con 25 gradi, 4 ore dopo sei a Vienna con 2 gradi. Le giornate sono lunghe, si fanno fino a 4 voli al giorno a volte non sai neanche più dove ti trovi, ma non cambierei il mio “ufficio” per nulla al mondo.

Da un anno a questa parte la mia vita è cambiata ulteriormente. Per amore, la cosa più bella del mondo mi trovo a pendolare tra Inghilterra e Francia dove vive il mio fidanzato, quindi in attesa del mio trasferimento, mi divido tra Inghilterra, Francia e Italia. Un bel casino direte voi ma me la cavo alquanto bene a parte che non so più dove sono vestiti e cose varie. Sicuramente la mia è una vita tutt’altro che noiosa, per fortuna!

Vi lascio con una frase che mi ha sempre dato forza. “Non smettere mai di inseguire i tuoi sogni, se lo puoi sognare, lo puoi fare”.

Anita Santalucia, Teacher Philosophy for Children

Anita Santalucia, Teacher Philosophy for Children

Sono Anita Santalucia, ho 27 anni. Lavoro da un anno a Padova. Mi occupo di raccontare aziende, servizi, prodotti traendo Umanità. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Filosofia presso l’Università Federico II, di Napoli. Ho conseguito un Master in Giornalismo e Comunicazione e nel 2016, il Diploma di Teacher in Philosophy for Children and for Community dopo aver frequentato la Scuola CRIF di Acuto. Oggi pratico la P4C e gestisco un blog, popfilosofia.it. Alcune esperienze: sono stata facilitatrice presso l'Istituto scolastico Benci di Livorno con classi prime e seconde e lo scorso maggio abbiamo iniziato un persone di P4C presso l'Istituto minorile di Treviso.

Leave a Response