Blue Monday, il giorno più triste dell’anno

Che il lunedì fosse un giorno difficile, lo sapevamo e sapevamo pure che di brutto, nella vita, ci sono tante cose e il lunedì è una di queste. La scientificità di quanto detto è stata confermata da dottor Cliff Arnall dell’Università di Cardiff che, nel 2005, ha studiato il fenomeno “lunedì” e ha scoperto che effettivamente il lunedì ha di per sé un problema ma il lunedì più lunedì di tutti i lunedì è il terzo lunedì del mese di gennaio. Insomma c’è un giorno, quest’anno proprio oggi, 20 gennaio, in cui, secondo una pseudo equazione matematica, si vive un down psico-fisico rilevante. Blue Monday, appunto, il giorno più triste dell’anno.

Perchè odio tanto il Lunedì?

Ho provato ad analizzare i motivi di tanto dolore:

  1. NATALE. Appena terminate le vacanze di Natale: i panettoni sono ancora a metà, l’ultimo Pandoro è ancora in busta. Forse è finita la calza della Befana eppure è già da una settimana che si è ripreso scuola e lavoro. Peggio di così?
  2. LA DIETA. Questa oscilla già tra buon proposito e prima stratosferica bugia dell’anno
  3. IL FREDDO. Il freddo di gennaio gela ancora i piedi, brucia le gole e non evita le influenze terribili. 

Mi sembrano tre motivi di tutto rispetto per essere il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno.

Come combattere il Blue Monday? 

Ci sono dei semplici accorgimenti da seguire per sopravvivere al giorno più triste dell’anno. Dì seguito, qualche dritta:

Slow, Slow, Slow 

Piano, ricomincia piano. NO stress. Rientra con calma nella routine e in quel ritmo frenetico che mette ansia. Per ovviare a questo Blue Monday, io ho deciso di andare piano!

To do list 

Sull’importanza delle To Do list ti avevo già detto qualcosa, perché per me le liste sono, insieme agli schemi, un modo di vivere. Se metto in lista allora la mia mente è predisposta a fare, diversamente mi perdo. Dunque che lista sia!

 Una cosa che ti fa stare bene

Se le prime due dritte sono consigli personali ma efficaci, per il terzo e il quarto consiglio per superare il Blue Monday, ho studiato un po’. Ho letto che per superare tutta questa tristezza, è necessario concedersi almeno una cosa al giorno che ci fa stare bene! Bene, ma bene davvero. Spazio alla musica, la lettura, lo yoga, il disegno, la cucina, insomma: ciò che ti fa stare bene!

Colori caldi

Ho letto che in questo periodo anche il colore fa la sua parte. Dunque andrebbero indossati colori caldi, tenui, dolci come il beige, il celeste, il rosa antico, il grigio chiaro, tonalità calde che coinvolgono anche l’umore.

Lo so che stai pensando che dopotutto ogni lunedì è un Blue Monday. Ogni sacrosanto lunedì arriva dopo due giorni di completo relax oppure, nei casi peggiori, dopo altro lavoro ed altri impegni stressanti. Ma la scienza ne è sicura: questo lunedì è davvero il peggiore. Pronti a combatterlo? 

Tags
,
Leave a Comment

*Please complete all fields correctly