Una scadenza è imminente e un membro della tua squadra non ha fatto molti progressi nella parte cruciale dell’attività che è stata loro assegnata. Hai voglia di saltargli addosso e di insistere perché facciano uno sforzo. La forte tentazione di diventare severi si scontra con la tentazione, altrettanto forte di controllarti per tenerli a portata di mano, se necessario, sotto l’occhio, finché non è tutto finito. Diplomazia: come evitare la negatività in ufficio

Attenzione, c’è un grosso problema: le richieste perentorie potrebbero compromettere la capacità di esecuzione delle persone che hai di fronte. Si sentiranno agitati e molestati; non saranno in grado di radunare i necessari livelli di attenzione e di energia; faranno errori su errori. Altrettanto significativamente, capita che queste persone si risentiranno: inizieranno a vederti come un tiranno da odiare piuttosto che un membro della squadra da aiutare. Più lavoro richiede l’uso della mente, più irritante diventa la situazione. È possibile (in un estremo teorico) fare in modo che qualcuno spacchi le rocce o tagli gli alberi più o meno a mano armata.

Le persone che gestivano le galee degli schiavi non dovevano preoccuparsi del morale della squadra. Per migliaia di anni, l’unico strumento di gestione era la frusta. Ma al giorno d’oggi non è possibile motivare un dipendente infelice a identificare un’anomalia nei conti di fine anno o inventare uno slogan pubblicitario risonante o creare un’elegante raffinatezza per un abito con un atteggiamento meschino e impaziente. Più l’individuo si sente preoccupato, oppresso o ansioso, meno è probabile che gli elementi creativi e delicati della sua mente siano mai espressi. Potresti essere in grado teoricamente di intimidirli per portare a termine il lavoro – ma non sarà un lavoro per il quale non avrai mai più bisogno di loro.

So che ai tuoi occhi devo apparire profondamente irritante. Tuttavia, mi sto solo chiedendo come si potrebbe andare avanti con il progetto. Il tuo lavoro è così prezioso, abbiamo bisogno di te più di quanto tu possa pensare. Potrei essere solo eccessivamente preoccupato, e forse hai tutto sotto controllo, ma se puoi provare ad essere sicuro di poter rispettare (idealmente comodamente!) il termine che abbiamo concordato, io per primo mi sentirò molto più tranquillo.

La diplomazia internazionale per evitare scontri in ufficio

La strategia (diplomatica) e il vocabolario (accorto) hanno origine in un luogo che sembra non avere alcuna connessione con l’ufficio moderno: la diplomazia internazionale. La diplomazia è emersa come l’alternativa urgentemente necessaria alle devastazioni della guerra; se poteste lenire e incoraggiare, piuttosto che insistere, potrebbe essere possibile evitare città e corpi assediati e ammassati sul campo. La diplomazia si rivolse a parole come “possibilmente”, “forse” e “forse” per creare spazio per il consenso libero (piuttosto che forzato) dell’altro. Ha usato elogi piuttosto che critiche e suggerimenti piuttosto che una richiesta di hectoring. Non è stato il risultato di vigliaccheria o debolezza, ma un modo diplomatico di ottenere i risultati desiderati piuttosto che scoraggiarli.

Nel nostro panico, tendiamo a diventare severi e dimentichiamo quello che sappiamo. Noi stessi non rispondiamo bene all’essere infestati. Invece è grazie alla sensazione di essere amati, apprezzati, apprezzati e amati che tirano fuori il meglio delle nostre capacità cognitive e dunque: 

  • ci sentiamo abbastanza sicuri per esplorare una linea di pensiero promettente ma difficile; ci sentiamo incoraggiati a fare il meglio che possiamo;
  • diventiamo più fantasiosi, più perspicaci e più energici.

In questo modo incontriamo la correttezza e la legittimità di un messaggio non porta immediatamente la persona che lo ascolta a fare la cosa giusta e ragionevole; dimostrare dai fatti e dalla logica che qualcuno è un idiota di solito non li rende ragionevoli e saggi. Se insisti che il tuo bambino mangia un po’ di lattuga perché “i nutrizionisti hanno dimostrato che ti aiuterà con la circolazione cardiovascolare e non avrai tempo per lo schermo se non lo farai”, saranno sicuri di sviluppare un’avversione per tutta la vita al verde, in generale; se un insegnante è apertamente sconvolto dal fatto che un alunno non riesca a capire qualcosa, le sue possibilità di porre rimedio all’errore sono ridotte in maniera massiccia. Quando gli attivisti ambientali ci fanno sentire senza speranza, peccatori e colpevoli, tendiamo a voltare le spalle e fingere che non ci siano problemi.

Non dovrei preoccuparmi, lo so, fai cose incredibili in questa compagnia; ma se c’è qualche modo per farmi sapere se il progetto sta procedendo come dovrebbe, allora sarai in grado di mettere finalmente a riposo le mie paure assurde. So che, come sempre, sarai in grado di fare un lavoro brillante.

Può sembrare un altro frenetico martedì pomeriggio, ma in realtà stai partecipando a una lotta onorevole ed eterna: rendere una verità difficile potente e attraente nella mente complessa di un’altra persona.

L’articolo è stato tradotto da Diplomacy at the office, pubblicato su The Book of Life.
Tags
,
Leave a Comment

*Please complete all fields correctly