Gruppi di lettura, biblioteche, librerie, gruppi su Facebook, stories di Instagram, feed e bacheche super aggiornati e colorati: la lettura è ovunque. Se è vero che si legge sempre di meno, è altrettanto vero che di lettura si parla ovunque e ogni espediente social che sia online oppure offline ha trovato il suo linguaggio per dire cose che riguardano l’ultimo libro letto, il tema trattato, l’emozione che ha scaturito e uno spunto per il prossimo libro. Qualche settimana fa ti ho parlato di come i libri siano sempre più protagonisti di Instagram. Ormai sono ovunque in ogni profilo si parla, si cita o semplicemente si fotografa un libro. Oppure ti ho parlato di quella volta in cui ho iniziato la mia lotta intestina contro coloro che parlano di libri senza averli letti. E’ palese. Se hai letto un libro e senti parlare di quel libro in modo improprio te ne accorgi subito. Mi è capitato di sentire parentele confuse, oscenità attribuite ad un personaggio piuttosto che ad un altro, questioni poco chiare raccontate con la poca chiarezza di chi proprio non ha letto il libro.

Tutti leggono e tutti vogliono parlare di libri; ma perché non farlo su un gruppo di lettura sul blog? E’ chiaro che per leggere tutti i libri che vorrei leggere non basta una vita. No, non basta. Dunque mi accontento – si fa per dire – di chi un libro me lo racconta attraverso la sua esperienza con lui, un tema che ha colpito dritto a cuore con lo scopo, non facile da raggiungere, di creare un luogo in cui la lettura condivisa sia fatta prima di parole e poi di immagini, prima di emozione e poi di condivisione.

Gruppo di lettura sul blog: istruzioni per partecipare

Minimo 3 pubblicazioni. Minimo 3 libri condivisi. Commenti, commenti sui social, condivisioni e taaac scatta un regalo per te. Di seguito tutte le regole.

Capitolo 1

Compila il forum che trovi a fondo pagina e dimmi cosa di piace leggere (autori, tematiche, lingue) e perché di libri dovresti proprio parlarne tu. Non hai limiti di spazio, dunque fai un po’ tu. Segnalami i tuoi profili social, altre esperienze di scrittura e  non dimenticare di inserire i 2 libri di cui vorresti parlare.

Capitolo 2

Leggerò quanto mi scriverai e, a mia volta, ti risponderò. Controllerò se di questi libri ne abbiamo già parlato e ti invierò alcune regole da rispettare per la scrittura: è necessario che i post che andrai a scrivere siano scritti come gli altri. No, non sto parlando dello stile (quello è il tuo e guai a chi lo tocca!) ma della forma del testo. In gergo sia chiama editing, ne hai mai sentito parlare?

Capitolo 3

Ricevuta la mail con il mio ok, scatena la tastiera e comincia a scrivere. Parti dal primo. Io avrò modo di leggerlo e se serve lo modificherò. Tali modifiche saranno utili per far rientrare l’articolo in determinate logiche SEO e per affinare lo stile. La bozza finale sarà condivisa con te così che non vi siano non detti tra di noi.

Capitolo 4

Pubblicato il primo articolo è molto importante che tu lo condivida sui tuoi canali social (amici, parenti, mamma, papà, la nonna): che lo leggano tutti! Interazione e commenti sono molto apprezzati.

Dopo la pubblicazione del secondo articolo tirerò le somme e ti farò un piccolo omaggio. I gruppi di lettura sono liberi e spontanei ma se prendi un impegno con me e i miei lettori, bhè è giunto che io ti dica grazie.

Allora, iniziamo!?

Tags
Leave a Comment

*Please complete all fields correctly