La straniera di Claudia Durastanti

La storia di una famiglia somiglia più a una cartina topografica che a un romanzo, e una biografia è la somma di tutte le ere geologiche che hai attraversato.

La straniera di Claudia Durastanti

Un libro che contiene un concetto così vero e nello stesso tempo così pieno, non può che essere uno dei libri preferiti. La straniera di Claudia Durastanti, edito da La nave di Teseo, è la storia della protagonista alla ricerca della “pace” con un senso profondo di estraneità ovunque vada, ovunque viva e infine con chiunque si relazioni. Il suo perenne senso di sradicamento ha radici profonde: figlia di genitori separati, è costretta ad abbandonare la realtà urbana di Brooklyn per ritrovarsi catapultata in un piccolo paese della Basilicata, «in cui c’erano più capi di bestiame che persone.» Trasformandosi di fatto in «un’immigrata al contrario che abbandonava il futuro per disintegrarsi nel passato.»

Genitori disabili, entrambi sordi, e un rapporto complesso con i coetanei la costringono a cercare altrove le suo radici. Altrove diventa un altro luogo in cui trovare la pace e restare. I suoi “altrove” sono per lo più nella letteratura, nelle storie dei fratelli Grimm e nei fumetti di Topolino e in tutta quella libreria consumata della madre che diventa il filtro della sua narrazione e della sua indagine su se stessa. 

Il rapporto tra i genitori 

La madre, descritta come una ragazza anticonvenzionale che «ha sempre affrontato la disabilità non con coraggio, ma con incoscienza.» è il fulcro del romanzo. Attraverso il suo personaggio, la scrittrice ridisegna il concetto di disabilità eliminando qualsiasi convenzione per non identificarla come veicolo di riscatto sociale ma come uno dei tanti aspetti che determina la vita di entrambi i genitori.

L’amore tra sordi non esiste, è una fantasia da udenti. C’è il sesso, l’intimità, ma non quel bisogno. La somiglianza viene prima di tutto.

La straniera di Claudia Durastanti

Il rapporto tra i genitori, agli occhi della scrittrice, sembra essere nato proprio in virtù della somiglianza della loro condizione e che in modo inevitabile sembra essere sta anche la fine del loro matrimonio. La comunanza di intenti e di difficoltà li ha uniti in modo indissolubile ma li ha anche cinti di una consapevolezza forse, come quella della loro condizione, oltre alla quale è difficile andare. 

Quando ho iniziato a lavorare sulla storia della mia famiglia avevo in mente due immagini: la mappa e le costellazioni. In più c’è il tema dell’astrologia legato a mia madre e infatti i titoli dei capitoli sono voci dell’oroscopo (famiglia, viaggi, salute, lavoro, amore). Ragionare su questo aspetto fondamentale della vita di mia madre mi ha permesso di immaginare la storia della mia famiglia e della mia vita per contenitori.

Claudia Durastanti

Il libro non prosegue in modo cronologico, non vi è un racconto composito ma una narrazione per compartimenti. Più focus su più aspetti che permettono al lettore di entrare dentro la storia e raggiungere quella consapevolezza importante e utile per comprendere fino in fondo tutto il romanzo: la famiglia è prima di tutto la storia del corpo e delle parole, in cui, a un certo punto, misurare la distanza da casa diventa impossibile.

Ascoltare un romanzo

Probabilmente se ad una lettrice mai troppo sazia di libri si fosse predetto che un giorno un romanzo lo avrei anche “ascoltato” e dunque letto attraverso la voce di qualcun altro, ecco: non gli avrei creduto. Eppure, è successo. La straniera di Claudia Durastanti l’ho letto attraverso la voce di Tamara Fagnocchi che per GOODMood, piattaforma di digital publishing, ha realizzato questo – così come altri – audioBook. 

Il parlato è accompagnato da un sound originale che accompagna il lettore durante tutto il romanzo, una sorta di sottofondo fatto di poche note che, di fatto, diventa parte integrante del racconto. 

Come ascoltare La straniera?

E’ possibile ascoltare il romanzo di Claudia Durastanti in 3 mosse: 

  • cliccare qui: in questo modo si accederà alla pagina dedicata all’audiobook sulla piattaforma GOODMood
  • cliccare su ACQUISTA AUDIOBOOK e completare le operazioni di checkout
  • iniziare l’ascolto!

Per qualsiasi problema e/o dubbio basta scrivere una mail a: assistenza@goodmood.it

Tags
Leave a Comment

*Please complete all fields correctly